Come fare trading sulle criptovalute

Scopri come iniziare a fare trading con gli entusiasmanti mercati delle criptovalute

 

Trading sulle criptovalute per principianti

Prestare attenzione alle nuove opportunità sui mercati è cruciale per i trader che desiderano trarre vantaggio da questi asset mentre si trovano ancora in una fase iniziale. A volte, queste opportunità si trovano proprio nei nuovi mercati. Le criptovalute esistevano anche prima del 2009, quando è nata Bitcoin.

Tuttavia, i trader hanno iniziato a notare l’enorme potenziale che si celava dietro la crescita di questi mercati in rapida evoluzione solamente quando Bitcoin ha iniziato a registrare un record dietro l’altro, fino a toccare quota 10.000$ nel novembre 2017. Sebbene un numero crescente di persone si stia facendo prendere dalle criptovalute, i mercati sono ancora giovani, molto volatili e ricchi di opportunità per i trader che hanno voglia di coglierle.

Iniziare con le criptovalute significa comprendere per prima cosa le diverse opzioni disponibili. Che tu creda nel valore a lungo termine delle criptovalute o voglia capitalizzare sui movimenti quotidiani a doppia cifra, di seguito ti presentiamo i tre modi più popolari per farti coinvolgere.

1. Acquistare e detenere in portafoglio

Dal lancio di Bitcoin, i primi investitori della valuta digitale hanno registrato guadagni di diversi milioni. Un investimento di 100$ su Bitcoin nel 2010, è valso oltre 5 milioni a fine 2017. Se si unisce questo alla tecnologia innovativa usata dalle criptovalute, si capisce perché alcuni investitori vedono le criptovalute come un’opportunità di lungo termine.

Tuttavia, acquistare e detenere in portafoglio Bitcoin e altre criptovalute richiede una conoscenza approfondita della tecnologia utilizzata. Per poter acquistare criptovalute è necessario aprire prima un conto con un exchange online. Dal momento che non vi sono banche coinvolte, è necessario assumersi la responsabilità del detenere e conservare al sicuro le criptovalute.

In seguito alla bancarotta di Mt. Gox, il primo exchange al mondo che ha reso disponibili le criptovalute ai grandi investitori, i clienti hanno perso l’accesso a migliaia di milioni di dollari e, di conseguenza, i trader hanno perso fiducia negli exchange non regolamentati. Ecco perché si raccomanda spesso di utilizzare wallet digitali privati, in modo tale che il proprietario sia il responsabile diretto della sicurezza delle proprie criptovalute.

Sei pronto per fare trading su Bitcoin in tempo reale?



Apri un conto

2. Fare trading su un exchange

Un altro modo per entrare nel trading delle criptovalute è quello di speculare sul prezzo di Bitcoin, Ethereum, Ripple, Litecoin e delle altre criptovalute tramite un exchange. Lo straordinario rialzo del prezzo di Bitcoin ha portato ad un altrettanto straordinario aumento del numero di exchange di criptovalute.

L’attività più importante per qualsiasi trader prima di iniziare è quella di valutare la sicurezza offerta dall’exchange. A causa della mancanza di regolamentazione dei mercati delle criptovalute, questi exchange non sono regolamentati come gli istituti finanziari, per questo si raccomanda di effettuare un’indagine di due-digilenge prima di aprire un conto e trasferire del denaro.

Oltre alla questione della sicurezza, i trader che hanno intenzione di fare trading sulle criptovalute su un exchange devono verificare le leve e i metodi di pagamento disponibili. Coloro che desiderano controllare posizioni maggiori del proprio capitale iniziale devono verificare se l’exchange offre il trading in marginazione, conosciuto anche come trading con leva.

Sebbene alcuni exchange offrano questa opzione, le leve disponibili possono variare in modo sostanziale da exchange a exchange. Un’analisi approfondita dei metodi di pagamento disponibili è un’altra cosa da fare, dal momento che non su tutti gli exchange, al momento, è possibile alimentare il conto semplicemente con la propria carta. In alcuni casi, dove le carte vengono accettate, le spese addebitate sono talmente alte che i trader farebbero meglio a utilizzare un bonifico bancario, più lento ma meno costoso.

 

3. Fare trading con un broker

Per coloro che desiderano capitalizzare sulle oscillazioni di prezzo delle criptovalute senza avere a che fare con le seccature di un wallet digitale e senza doversi preoccupare della sicurezza dei propri fondi, il trading di criptovalute con un broker regolamentato rappresenta la scelta più popolare.

 

Dal fronte della sicurezza, i fondi con un broker regolamentato nel Regno Unito sono protetti fino a 50.000£ nell’improbabile caso di insolvenza. Altri broker offrono una protezione anche maggiore di questa cifra senza alcun costo aggiuntivo.

Il secondo vantaggio di fare trading con un broker è la leva. Con il numero sempre maggiore di criptovalute offerte dai broker tradizionali, i trader possono ora avere accesso a leve eccezionali su un’ampia gamma di criptovalute. Si tratta di un modo eccellente per dare una spinta ai propri guadagni, indipendentemente dal capitale di trading iniziale. Tuttavia, è bene notare che la leva è un’arma a doppio taglio, che va utilizzata con attenzione in modo da limitare potenziali perdite.

Il trading sulle criptovalute con un broker è simile al trading forex. Le criptovalute sono quotate nei confronti dell’USD o dell’EUR e i trader possono utilizzare lo spread betting o i CFD per capitalizzare sulle oscillazioni di prezzo. Con la maggior parte dei broker rispettabili che offre app di trading affidabili per rimanere collegati ai mercati delle criptovalute quando si è in movimento, non sorprende che un numero crescente di trader decide di entrare in questi mercati entusiasmanti.

 

4. Esempi di trading

Diamo ora uno sguardo ad un paio di esempi per scoprire come funziona nella pratica il trading su Bitcoin e le altre criptovalute.

Esempio di acquisto di Bitcoin
La tua ricerca riguardante i mercati delle criptovalute indica che il prezzo di Bitcoin aumenterà. Apri una posizione lunga (acquisto) di 1 lotto su Bitcoin (BTC/USD) a 8041$. Questo corrisponde ad un Bitcoin e il profitto/la perdita viene calcolato/a come la differenza tra il prezzo di apertura e il prezzo di chiusura.

Nel giro di pochi giorni il prezzo tocca nuovi massimi. Bitcoin è scambiato a 18.683$ e decidi di chiudere la tua posizione e prendere i benefici. Ottimo lavoro! Hai guadagnato 10.642$.

Esempio di vendita di Ethereum
Ammettiamo che osservi Ethereum e che questo viene scambiato in rialzo, fino a toccare un nuovo massimo. La tua analisi tecnica suggerisce che è tempo per una correzione del prezzo e decidi di voler approfittare di questa opportunità. ETH/USD è scambiato a 363.90$ quando apri una posizione corta di 1 lotto, che equivale a un ether.

Anche nel caso di Ethereum, il profitto/la perdita viene calcolato/a come la differenza tra il prezzo di apertura e il prezzo di chiusura. La tua analisi si rivela corretta e il mercato si muove al ribasso a quota 221.90$. A questo punto decidi di chiudere la posizione. Con questa operazione guadagni 142$.

 
Back to top