I CFD sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in tempi brevi a causa della leva. Il 71.89% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro facendo trading con i CFD con questo provider.
Valuta se comprendi come funzionano i CFD e se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro.

Il 71.89% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro facendo trading con i CFD con questo provider. Valuta se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro.

Impara a fare trading
 
Guide al trading

A prescindere dal tuo livello di esperienza, scarica le nostre guide di trading gratuite e sviluppa le tue competenze.

Per saperne di più
Impara a fare trading

Per fare trading, usa la testa: studia le risorse per la formazione.

Apri un conto reale
Analisi di mercato
 
Calendario Economico

Cerca di anticipare ogni mossa di mercato con il nostro calendario economico sempre aggiornato.

Per saperne di più
Analisi Tecnica

Valuta i dati di mercato passati per prevedere la direzione futura dei prezzi e anticipare i movimenti di mercato.

Per saperne di più
Analisi di mercato

Scopri le notizie sul mercato che ti servono per sviluppare le tue strategie di trading.

Apri un conto reale
Partnerships
 
Programma affiliati

Fai crescere il tuo business e vieni premiato. Scopri di più sul nostro programma affiliati oggi stesso.

Per saperne di più
API per il trading

Crea la tua piattaforma di trading o strumenti di dati con i nostri API all’avanguardia.

Per saperne di più
Presentazione del broker

ThinkMarkets garantisce un elevato livello di soddisfazione clienti con alti tassi di conversione e retention dei clienti.

Per saperne di più
Etichetta bianca

Ti forniamo tutto l’occorrente per creare il tuo brand nel settore del forex.

Per saperne di più
Rappresentanti regionali

Stringi una collaborazione con ThinkMarkets oggi stesso per accedere a servizi di consulenza completi, materiali promozionali e a budget dedicati.

Per saperne di più
Partnerships

Scopri le piattaforme di ultima generazione e le operazioni che i tuoi clienti vogliono fare.

Apri un conto reale
Su ThinkMarkets
 
Sponsor del Liverpool FC

ThinkMarkets è il partner di trading globale ufficiale del Liverpool FC

Per saperne di più
Riguardo a noi

Scopri di più su ThinkMarkets, un broker globale pluripremiato affermato di cui ti puoi fidare.

Per saperne di più
Infrastruttura di trading

Quando si parla della velocità con cui eseguiamo le tue operazioni, non risparmiamo. Scopri di più.

Per saperne di più
Contattaci

Il nostro team di supporto multilingue è a tua disposizione 24/7.

Per saperne di più
Su ThinkMarkets

Presenza globale, esperienza locale: scopri cosa ci distingue dalla massa.

Apri un conto reale
Apri un conto

Una guida completa alle candele giapponesi

Una candela giapponese è uno strumento tecnico utilizzato dai trader per integrare in una singola candela diverse informazioni di prezzo. Le candele giapponesi sono considerate uno strumento estremamente utile, dal momento che i trader possono vedere e analizzare agevolmente una grande quantità di dati.

Origine delle candele giapponesi

Le candele giapponesi risalgono al XVII secolo. Un commerciante giapponese di nome Munehisa Homma scambiava riso sui mercati globali ed era un consulente per il governo giapponese. 

Homma ha iniziato a registrare i prezzi del riso su base giornaliera, inserendo informazioni come prezzo di apertura, massimo, minimo e prezzo di chiusura. Dopo un certo tempo ha iniziato a notare pattern ripetitivi.

Nel 1755 ha così scritto un libro intitolato La fontana dell’oro, in cui parla degli aspetti psicologici del processo delle negoziazioni. 

Si ritiene che Homma sia la prima persona a realizzare che il comportamento di altri operatori di mercato è un elemento fondamentale negli scambi, o come diremmo oggigiorno nel trading. Le emozioni dei trader hanno un ruolo importante nelle decisioni prese. Homma ha compreso ciò e ne ha approfittato nel commerciare riso. 

Homma è noto anche per l’introduzione delle Regole di Sakata, una serie di 5 regole che spiegano i pattern sviluppati dai commercianti locali. È proprio questo insieme di regole che ha dato vita alle candele giapponesi. 

Bisognerà attendere la fine dello scorso secolo prima che Steve Nison introduca il concetto di candele giapponesi al pubblico più ampio con il suo libro dedicato agli investimenti dal titolo “Japanese Candlestick Charting Techniques” (it: tecniche di rappresentazione grafica con candele giapponesi)

Alla base vi è la psicologia di un trader, di cui parleremo più nel dettaglio di seguito.

Gli elementi principali delle candele giapponesi

Una candela giapponese è formata da quattro elementi principali. 

  • Prezzo di apertura 

  • Punto massimo raggiunto dal prezzo dell’asset

  • Punto minimo raggiunto dal prezzo dell’asset

  • Prezzo di chiusura della candela

 

structure of a Japanese candlestick

 

Come si può apprezzare nella figura sopra riportata, i quattro elementi creano due parti della candela: il cosiddetto stoppino (che si estende al rialzo e al ribasso) e il corpo che si estende tra il prezzo di apertura e il prezzo di chiusura. Lo stoppino può essere lungo o corto, a seconda dei movimenti di prezzo.

Da questo emerge come le candele si distinguano dai semplici grafici a barre riportando più informazioni, ma rimangono comunque facili da leggere. 

narrow- and wide-spread candlestick

 

I trader utilizzano generalmente il colore verde per una candela rialzista e il colore rosso per una candela ribassista, anche se alcuni utilizzano il colore bianco al posto del verde e il nero al posto del rosso.

 

green (bullish) and red (bearish) colors

 

Come si può notare nella figura sopra riportata, la candela rialzista si forma quando la chiusura è superiore all’apertura, mentre il contrario dà origine ad una candela ribassista. C’è una vasta gamma di forme diverse, da quelle con stoppini lunghi su ambe due i lati a quelle con un corpo quasi nullo. 

Il punto massimo dello stoppino superiore indica il massimo della seduta e viceversa. Maggiore è la distanza tra il massimo e il minimo, maggiore sarà l’intervallo di prezzo della seduta in questione. 

È possibile testare il funzionamento di diversi pattern di candele giapponesi facendo trading inizialmente senza rischiare il proprio capitale aprendo un conto di trading demo. 

Cosa ci dicono le candele giapponesi

Come notato in precedenza, le candele giapponesi sono importanti, in quanto permettono ai trader di visualizzare e conoscere lo stato del mercato. Sulla base dei principali elementi, i trader possono meglio comprendere il trend che caratterizza il mercato in un dato momento e quali trader stanno avendo la meglio. 

Nella figura sopra riportata possiamo vedere il grafico giornaliero dell’EUR/USD. All’estrema destra del grafico vediamo una serie di candele lunghe e verdi. Questo tipo di candela è molto forte, dal momento che il corpo è lungo e la chiusura è normalmente verso la parte superiore della candela. Questo significa che i tori sono in controllo dell’azione di prezzo e possono facilitare una serie di vincite che li porta a generare forti guadagni. 

Un chiaro trend rialzista, caratterizzato da una serie di massimi e minimi crescenti, invia il messaggio che c’è un continuo interesse da parte degli acquirenti a spingere il prezzo al rialzo. Viceversa, le candele lunghe e rosse sono un segnale di forte pressione di vendita. 

È esattamente la relazione tra le singole candele a creare pattern che possono aiutare i trader a prevedere l’andamento futuro del prezzo. 

I pattern di candele più popolari 

Due sono i principali gruppi di pattern di candele: bullish (rialzista) e bearish (ribassista), oltre a quelli di inversione, transizionali e di continuazione. I pattern possono differire anche sulla base del numero di candele; si parte da una formazione ad una candela, fino a formazioni a due o tre candele. 

I pattern rialzisti sono quelli che prevedono che il prezzo di un asset cresca, mentre i pattern ribassisti prevedono che il prezzo potrebbe calare. Un pattern di inversione segnala un possibile cambio di direzione, mentre un pattern di continuazione, come il nome stesso suggerisce, segnala la prosecuzione del trend corrente. 

I modelli Candlestick vengono utilizzati dai trader per prevedere i movimenti dei prezzi e generare profitti. Tutti questi pattern generano solo un segnale o messaggio ed è importante valutare altri indicatori tecnici prima di operare.

Back to top